Accedi al sito
Serve aiuto?

Rassegna Architetture Vc 2012

Rassegna delle Architetture Vercellesi 2012

Realizzazione di due residenze unifamiliari

Architetto Gian Michele Antonino

 

La realizzazione di edifici da adibire a residenza unifamiliare permette il più delle volte una ricerca più libera ed approfondita dei volumi e dell'uso della tecnologia dei materiali, che appare meno condizionata rispetto ad altre tipologie d'intervento.



 
 

 

L'approccio  finalizzato all'idea di progetto, tende innanzitutto al soddisfare le esigenze del cliente, delle sue tensioni emotive e parte dallo studio del luogo e del  contesto.

Personalmente ritengo che il soddisfacimento dei bisogni del committente possa caratterizzare con forma esplicita la forma del progetto.   

Ho scelto di presentare due edifici coevi per anni costruttivi, realizzati tra gli anni 2004 e 2008, in un periodo non ancora condizionato in maniera preponderante dalle scelte energetiche. 


Per il fabbricato in via Faldella, da un lato il lotto lungo e stretto impone di andare a confine con il fabbricato adiacente, utilizzando come oggetto di contatto l'autorimessa, parzialmente interrata e con una rampa particolarmente dolce. Il fabbricato integralmente costruito con mattoni a vista è disposto interamente su un piano.

Al fine di suddividere lo spazio esterno in zone più o meno private, il volume della cucina  che termina con un'esedra esagonale si protende verso sud.

Gli spigoli ottusi sono lavorati con mattoni ad intarsio, mentre un portico collega e ripara i percorsi a ridosso dell'abitazione. 

Anche nella casa di via S. Sebastiano la dimensione ridotta del lotto, che non permette uno sviluppo della rampa garage molto pronunciato, unita all'esigenza di avere una zona notte rialzata dal piano terra ha portato allo studio di una soluzione che adibisce il piano seminterrato a garage in modo che il dislivello dal piano primo e dal garage corrisponda soltanto a mezza rampa della scala.

In questa maniera anche la rampa garage, posizionata a lato del fronte principale, diventa un elemento di pregio, mentre la facciata con i portoni sezionali risulta essere il fronte caratteristico.

Gian Michele Antonino